Categorie
Articoli

Referendum costituzionale in Cile: una grande vittoria popolare, ma la lotta per la dignità continua

Di Domenico Musella – da Santiago del Cile Foto di Valentina Bruna Renace (rinasce) è la scritta apparsa sulla torre Telefónica, l’edificio che svetta su Plaza de la Dignidad a Santiago, nella notte di domenica 25 ottobre mentre migliaia di persone celebravano un risultato stravolgente. Il sí a una nuova costituzione per il Cile stravince […]

Categorie
Articoli

Il Cile cambierà la costituzione?

Di Andrea Cegna Domenica 25 ottobre potrebbe essere una data storica per il Cile. E’ la data fissata, dopo lo spostamento da aprile, causa pandemia, per il referendum per il cambio della costituzione. Le grandi, variegate e articolate proteste dell’ultimo anno, festeggiate domenica scorsa in quel 18 ottobre che nel 2019 vide iniziare una rivolta […]

Categorie
Articoli

L’antigolpismo boliviano rimane a sinistra

Di Federico Larsen Il dato più rilevante del risultato delle ultime elezioni boliviane è il ritorno al Palacio Quemado di un governo legittimato dal voto democratico, dello stesso orientamento di quello spodestato dal golpe del 2019. Il partito dell’ex presidente Evo Morales, che ha governato durante 14 anni ininterrotti ed è stato rovesciato a punta […]

Categorie
Articoli

La Bolivia rivota un anno dopo. Destre divise, ma il «catastrofico pareggio» incombe

di Andrea Cegna, da Il Manifesto del 14.10.2020 Domenica 18 ottobre saranno 364 giorni dall’ultima volta che in Bolivia si è votato per scegliere il/la presidente della repubblica. In mezzo, oltre alla pandemia, abbiamo visto il tentativo di screditare una legittima elezione, un golpe, i movimenti sociali e indigeni nelle strade per bloccare il processo […]

Categorie
Articoli

Nuova carovana migrante, Messico e Guatemala fanno muro

Di Andrea Cegna, pubblicato su Il Manifesto il 06.10.2020 Una nuova carovana migrante sta attraversando il centro America con l’obiettivo di entrare in Messico per poi forzare i confini con gli Stati uniti d’America. Il gruppo, di diverse migliaia di persone, si è diviso in più tronconi, almeno due: uno è diretto verso il Rio […]

Categorie
Articoli

Ayotzinapa: “Fue el Estado” un grido ancora irrisolto

Di Andrea Cegna Sei anni dopo la scomparsa dei 43 studenti di Ayotzinapa sono in migliaia ancora, a manifestare, per le vie di città del Messico, arrivando da tutto il paese. Il corteo è partito alle 16.00, circa, e percorrendo il centro della capitale è arrivato allo Zocalo cittadino. A fine manifestazione, scaldata dal lancio […]

Categorie
Articoli

Uruguay il 27 giugno di 47 anni dopo

Di Elettrico Ieri era il 27 giugno. Ieri era il 27 giugno e il presidente della República Oriental del Uruguay ha deciso di non dire nulla, di rimanere in silenzio. Il 27 giugno in Uruguay è una data importante: è l’anniversario del colpo di stato. Come praticamente tutti i paesi dell’America Latina anche l’Uruguay ha […]

Categorie
Articoli

Uno sguardo su El Salvador

Di Stefano – Soleterre (ONG) “Piove sempre sul bagnato”. Mai una frase tanto banale risulta tanto trágicamente vera come nel caso de El Salvador in questi giorni di fine maggio ed inizio giugno. Non basta la tragedia che, a livello mondiale e quindi anche qui in El Salvador, sta mettendo in ginocchio tante persone che […]

Categorie
Articoli

Un racconto uruguaiano

Di Elettrico Sono arrivato la prima volta qui, in Uruguay, molti anni fa, circa 15. Nell’ipotetica linea temporale della mia relazione con questo paese, lo zero si collocherebbe poco dopo la prima vittoria del Frente Amplio, coalizione di centro sinistra. Ci sono tornato altre volte e alla fine, una fine che nell’ipotetica linea di cui […]

Categorie
Articoli

El Salvador, Bukele antivirus dichiara guerra alle maras

Di Andrea Cegna, tratto da Il Manifesto del 29.04.2020 Incarcerati, a petto nudo, ammassati e senza mascherine. Sono le immagini uscite dalle carceri del Salvador per iniziativa della stessa presidenza della Repubblica a seguito dell’autorizzazione, da parte del presidente Bukele, all’uso della forza letale contro le “maras”, le bande criminali locali. Lo Stato garantirà la […]